home |   18 / 10 / 2017
.: servizi

:: chi siamo
:: assistenza soci
:: convenzioni
:: dove siamo
:: album foto

:: area riservata












 
28/06/2011  XXI Raduno Nazionale A.N.C..Lanciano "PRESENTE!".

XXI Raduno straordinario A.N.C. in Torino, 24-26 Giugno 2011, la sezione “G. Campitelli” di Lanciano ha risposto “PRESENTE!”. E’ stata faticosa la ricerca di soci iscritti al sodalizio che hanno dato la loro disponibilità a partecipare al raduno straordinario in Torino in occasione della ricorrenza del 150° dell’unità Nazionale ma, alle ore 05,00 di venerdì 24 Giugno, in venticinque, siamo partiti da Lanciano per Torino. La disponibilità dei colleghi della sezione di Miglianico ci ha permesso di partire dalla P.zza della Pietrosa in Lanciano dove loro sono giunti con il pulman dell’agenzia organizzatrice e da qui intrapreso il viaggio. Dopo varie soste siamo giunti all’Autogril di Piacenza ove abbiamo pranzato quindi, ripreso il viaggio, siamo giunti alla Reggia di Venaria Reale intorno alle ore 16,00. Bellissima giornata di sole. Il segretario della sezione di Miglianico Car. Aus. Tomasetti avv. Paolo, in veste di “cicerone” ci ha illustrato in modo ineguagliabile la storia di questo complesso guidandoci in tutti gli ambienti visitabili dello stesso. In serata siamo arrivati presso l’Hotel per il meritato riposo. Nella mattinata del 25 abbiamo visitato il Palazzo Reale, varie altre strutture d’interesse storico-culturale, presenziato alla deposizione di una corona d’alloro al monumento al “CARABINIERE” nei giardini del palazzo Reale. Dopo il pranzo, i partecipanti sono stati lasciati liberi per lo shopping ovvero per visitare altre magnifiche realtà quali la Cappella del Guarino ove si trova la “Sacra Sindone”; il Duomo; Palazzo Madama la famosa Mole Antonelliana. La mattina del 26 sin dalla partenza dall’Hotel si avvertiva tra di noi una certa tensione ed eccitazione dovuta all’imminente sfilata per le magnifiche vie della città prima capitale d’Italia. Ancor più orgogliosi e fieri per avere con noi il “GONFALONE” della città di Lanciano scortato da due vigili e con un rappresentante dell’amministrazione comunale. E’ stata una mattinata indimenticabile.Sfilare tra due ali di folla plaudente assiepata sui marciapiedi preceduti dalla Fanfara della Scuola Allievi Carabinieri di Roma ha colpito –lasciando un segno indelebile- tutti noi. Il calore e l’affetto di quei cittadini tutti, ci ha colpito sino a commuoverci per quanto fosse palpabile l’amore e la gioia che ci trasmettevano. Al termine della sfilata ci siamo ritrovati tutti a commentare positivamente la meravigliosa e quasi incredibile accoglienza riservataci. Dopo aver pranzato, con un po’ di rammarico in ognuno di noi, abbiamo preso la strada del ritorno verso Lanciano ove siamo giunti poco dopo la mezzanotte. Mi sento in dovere, in qualità di presidente del sodalizio, di rivolgere un caloroso ringraziamento a tutti i partecipanti con l’auspicio di poterci ritrovare nel 2012 ancora insieme per partecipare al XXII Raduno Nazionale A.N.C. in Veneto, nella città di Iesolo. S. Ten. Giuseppe MARRONE
25-Giugno-2011
18.30: Migliaia di persone alla Mandria per lo show dei cavalli.
Chissà quali pensieri attraversarono la mente del maggiore Alessandro Negri di Sanfront, quando il 30 aprile del 1848, a Pastrengo, ordinò la carica contro le truppe austriache, per salvare la vita al re Carlo Alberto.Di certo, non gli stessi che ieri animavano il maggiore Gaspare Giardelli, al comando dello squadrone che si è esibito al parco della «Mandria», sotto un sole impietoso che metteva a dura prova militari e cavalli.
Uno spettacolo di sciabole e criniere. Migliaia di persone, ben oltre le attese, hanno affollato le tribune e i campi del Centro Intenazionale del Cavallo, teatro del carosello offerto dal 4˚ Reggimento a Cavallo dei carabinieri, in occasione del raduno nazionale di Torino. Forse 15 mila spettatori.Ad applaudire dalla tribuna d’onore, in prima fila, il comandante generale dell’Arma, Leonardo Gallitelli, con a fianco il generale Libero Lo Sardo, presidente nazionale dell’associazione carabinieri. Attorno, una schiera di autorità tra cui l’assessore regionale Michele Coppola, il senatore Enzo Ghigo, entrambi carabinieri in congedo, il padrone di casa, il sindaco di Druento, Carlo Vietti, il procuratore Gian Carlo Caselli.
Quaranta minuti di spettacolo. Quattordici figure al ritmo delle note della fanfara a cavallo. Un crescendo di incroci e volteggi, cavalli e militari con sciabole scintillanti che si sfiorano al galoppo, come «frecce tricolori di terra».È l’arte della guerra in tempo di pace. Su questa sabbia fine che ricopre il palcoscenico del parco de «La Mandria», non scorre sangue. Solo piacere per gli occhi, per applaudire e ammirare l’abilità dei cavalieri.
«Ci esercitiamo ogni giorno per ore - dice il colonnello Francesco Azzaro, comandante del 4˚ Reggimento a cavallo - ma non per combattere».
Discendenti simbolici di quei carabinieri reali che scrissero col coraggio del sangue una pagina valorosa nella storia dell’Arma, questi uomini cavalcano per onorare quella memoria. È tutto qui lo spettacolo, che è poi lo spirito del carosello. In cui le sciabole si incrociano solo per attirare applausi.
In tanti hanno atteso per ore, in coda, sotto il sole, l’apertura dei cancelli. «Sono arrivata da Alessandria per ammirare i carabinieri» spiega Anna Carain, già lì quattro ore prima dell’inizio del carosello pur di accaparrarsi i posti migliori. Una sfida anche al caldo. A sorvegliare che tutto procedesse al meglio ci hanno pensato i carabinieri in congedo delle varie associazioni piemontesi, gruppi di protezione civile.Qualcuno ha protestato per la mancanza di posti a sedere. Anche l’area su cui si sono esibiti i carabinieri non era grande: 50 cavalieri, al posto 130 che di solito rappresentano il Carosello. Il Centro Internazionale del Cavallo di Druento, fiore all’occhiello del parco «La Mandria», ha comunque superato la prova. Spazio dalle grandi potenzialità.
25-Giugno-2011
11.00: Basilica di Maria SS. Ausiliatrice, Santa Messa officiata dall’Arcivescovo di Torino, Monsignor Cesare NOSIGLIA.
''Segno della fedeltà alla Patria - e' stato ricordato - e amore a Dio Padre, quale ricordo del XXI Raduno''.
Monsignor Cesare Nosiglia pastore dell'Arcidiocesi di Torino ha poi ringraziato l'Associazione ''che aiuta molti soci ammalati o disoccupati o in difficoltà - ha detto - e svolge un impegno quotidiano di volontariato e protezione civile in diverse realtà e situazioni di bisogno della popolazione''.
''Grazie a tutti - ha concluso il generale Lo Sardo, consegnando all'arcivescovo, la targa in ricordo del XXI Raduno - e a questa splendida città dove siamo nati, dove siamo cresciuti e siamo sempre felici di stare''.
Questo pomeriggio, alle 18,30 presso la Cascina Rubbianetta di Druento (To), la festa proseguirà con il Carosello storico del Reggimento a cavallo dei carabinieri mentre domani mattina il Raduno si concluderà con la tradizionale sfilata per le vie del centro di Torino.
26.06.2011
La manifestazione- ha scritto Giorgio Napolitano in un messaggio - assume un particolare significato nella riaffermazione dei principi di libertà, eguaglianza e giustizia che hanno guidato il Risorgimento e il processo di unificazione''.
In Tribuna d'onore il generale Gallitelli, il sottosegretario Giovanardi, il vicepresidente Csm Vietti, il Presidente del Piemonte, Cota, e il sindaco di Torino, Fassino.Si è concluso oggi, con la sfilata dei radunisti che hanno percorso le principali vie del centro, il XXI raduno dell'Associazione Nazionale Carabinieri, svoltosi a Torino per rimarcare il legame tra l'evento e la ricorrenza dei 150 anni dell'unità d'Italia.
Più di 80mila Carabinieri, in congedo e in servizio, hanno sfilato davanti alle tante famiglie accorse in centro città per assistere alla manifestazione e alle massime autorità dell'Arma: il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Generale Leonardo Gallitelli, il presidente dell'Associazione Nazionale Carabinieri, Generale Libero Lo Sardo e il vice Comandante Generale dell' Arma Generale di Corpo d'Armata Michele Franzè.
Sul palco presidenziale, oltre al sindaco, Piero Fassino, e ai presidenti di Provincia e Regione, Antonio Saitta e Roberto Cota, anche il Prefetto di Torino Alberto Di Pace, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Carlo Giovanardi, il sottosegretario alle Infrastrutture, Bartolomeo Giachino, il Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Michele Giuseppe Vietti, i segretari della Presidenza del Senato Anna Cinzia Bonfrisco e Lucio Malan, nonchè il segretario della Presidenza della Camera dei Deputati, Domenico Lucà.
Ad aprire la sfilata è stata la Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma, seguita dalla Bandiera di Guerra del 1° Battaglione Carabinieri ''Piemonte e Val d'Aostà' e da quella d'Istituto della Legione Allievi Carabinieri di Torino, nonchè dal Medagliere dell'Arma dei Carabinieri. A seguire diverse compagnie e reparti nonchè i Vertici dell'Arma in servizio e in congedo con i decorati di Medaglia d'Oro al Valor Militare e diverse sezioni dell'Associazione provenienti da tutta Italia e dall'estero.
Hanno concluso la sfilata gli Ispettorati Regionali dell'Associazione Nazionale Carabinieri, alcuni mezzi d'epoca, le organizzazioni di Volontariato e il 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo che ha reso gli onori al Comandante Generale dell'Arma, Generale Leonardo Gallitelli.La sfilata ha coinvolto, dalle 9,30 di questa mattina fino a poco prima delle 14, i soci provenienti dalle 1.673 sezioni dell'Associazione Nazionale Carabinieri sparse sul territorio nazionale e dalle 27 sezioni estere.La manifestazione, iniziata venerdì, ha alternato gli onori ai caduti a esibizioni, come il Carosello Storico dei carabinieri a cavallo di ieri a Druento (To). Non sono mancati eventi espositivi, come l'inaugurazione della mostra ''Attimi di Risorgimento”, nonché quelle dei cimeli storici dell'Arma e di mezzi e tecnologie dell'organizzazione di Protezione Civile dell'A.N.C., e momenti musicali della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma.

 
webmaster - Luigi D'Anniballe - Canosa Sannita (Ch) - © 2008