home |   15 / 12 / 2017
.: servizi

:: chi siamo
:: assistenza soci
:: convenzioni
:: dove siamo
:: album foto

:: area riservata












 
12/11/2009  A Lanciano una strada per i martiri di Nassirya

Il 12 novembre 2009 per onorare i martiri di Nassirya è stata dedicata loro una strada: un tratto di Viale delle Rimembranze, compreso tra viali delle Rose,villa comunale ed ippodromo, per iniziativa dell’ANC e del Rotary di Lanciano.
Con numerose autorità civili, militari e religiose e un folto gruppo di studenti, accompagnati da docenti e dirigenti scolastici, hanno presenziato la cerimonia il prefetto di Chieti Vincenzo Greco, il sindaco Filippo Paolini, il generale di brigata dei carabinieri Luigi Longobardi.
Dopo la scoperta della lapide alla presenza dei famigliari del maresciallo capo Franco Lattanzio, deceduto a Nassirya il 27 aprile del 2006, e del maresciallo Maurizio Gaeta, ferito nell’attentato del 12 novembre del 2003, tutti i partecipanti si sono recati al Palazzo degli Studi per il convegno: ”Carabinieri soldati di pace in guerra”.
Al saluto del presidente e del governatore del Rotary, del presidente della provincia di Chieti Di Giuseppantonio e del sindaco Paolini sono seguiti gli interventi dei generali Longobardi e Nobile che hanno ricordato le missioni di pace all’estero dei carabinieri fin dal 1851, per portare assistenza, soccorso e diritti umani anche a gente sconosciuta. Nella sala del convegno affollatissima è sceso il silenzio assoluto quando ha preso la parola il maresciallo Gaeta per ricordare gli ultimi momenti, prima dell’attentato, trascorsi con gli amici e colleghi a Nassirya e quando il fratello del maresciallo Lattanzio ha ripetuto le ultime telefonate col congiunto.

 
webmaster - Luigi D'Anniballe - Canosa Sannita (Ch) - © 2008